Rebus

Intorno alla metà dell’Ottocento in Germania cominciarono a essere pubblicati dei rebus come giochi, ma si trattò di esempi imprecisi, che avevano ancora molto di primitivo. Il rebus, fino ad allora, era un gioco affidato alla fantasia di uomini di cultura. E’ rimasto celebre l’invito a pranzo che Federico il Grande estese a Voltaire:        
                                                                  p          6
                                             A’ 6 heures         à ———
                                                                  A        100
cioè A six heures è souper à San-souci (alle sei a cena al Sans-souci). E Voltaire rispose, Ja (j’ai grand a-petit): ho molto appetito.
La parte iniziale dell’800 vide il rebus come un gioco d’élite, chiaramente limitato a persone di cultura, ai loro circoli, alle loro famiglie. E’ dunque prevalentemente lasciato all’iniziativa individuale, all’estro dei singoli. Si disegnano, o si dipingono, in questo periodo, rebus anche molto belli e complessi, sovente di uno spiccato ermetismo, legati ad avvenimenti particolari o privati.
Con la seconda metà del secolo, e con l’avvio di un discorso italiano unitario, il rebus compie un importante passo avanti, complice un’editoria che riconosce, nel paese, un suo pubblico emergente e ne coglie le esigenze. Così, anche nell’ambito dei giochi e dei passatempi, nasce pian piano la specializzazione, beninteso con approcio tipicamente ottocentesco, attento alla forma esteriore, al gusto culturale degli ambienti a cui il gioco si rivolge.
 Iconograficamente, questo dell’800, è il periodo migliore del rebus in Italia. Le figure sono quasi sempre affidate a illustratori di buona scuola, e quando interviene il dilettante si hanno svoente proposte argute, ricche di imprevedibili connotati simbolici.
Nella seconda parte dell’800, il rebus provvede a “industrializzarsi”, grazie a libri di giochi, a periodici interamente dedicati al passatempo per l’individuo e per la famiglia; ma tutto avviene ancora in un clima di ricerca e di fantasia, nel rispetto della magia antica dell’immagine.
Rebus tratti da “Il Mondo Illustrato” dell’anno 1847

    

rebus 1

 leggi la  soluzione                       
 rebus 2       
leggi la soluzione                    
 rebus 3
leggi la soluzione  
rebus 4         
leggi la soluzione 
 
   rebus 5
leggi la    soluzione           
rebus 6      
 leggi la soluzione     
rebus 7
leggi la soluzione                
rebus 8
leggi la soluzione            
    rebus 9
leggi la    soluzione           
rebus 10      
 leggi la soluzione     
rebus 11
leggi la soluzione     
rebus 12
leggi la soluzione             
   rebus 13
leggi la    soluzione           
rebus 14     
 leggi la soluzione     
rebus 15
leggi la soluzione                
rebus 16
leggi la soluzione             
rebus 17
leggi la soluzione
rebus 18
leggi la soluzione
rebus 19
leggi la soluzione
rebus 20
leggi la soluzione
rebus 21
leggi la soluzione
rebus 22
leggi la soluzione
rebus 23
leggi la soluzione
rebus 24
leggi la soluzione
rebus 25
leggi la soluzione
rebus 26
leggi la soluzione
rebus 27
leggi la soluzione
rebus 28
leggi la soluzione
rebus 29
leggi la soluzione
rebus 30
leggi la soluzione
rebus 31
leggi la soluzione
rebus 32
leggi la soluzione
rebus 33
leggi la soluzione
rebus 34
leggi la soluzione
rebus 35
leggi la soluzione
rebus 36
leggi la soluzione

 

 

The airpods were originally supposed to arrive best phone locator app in late october, but their launch was delayed due to some mass manufacturing and/or technical issues.